Il libro che viene letteralmente da un altro mondo. Scaricalo e leggilo!

Il Movimento Raeliano

Rael: Il Messaggero degli Elohim

Rael: Il Messaggero degli ElohimLa mattina del 13 Dicembre 1973, all’età di 27 anni e mentre conduceva con successo la propria rivista di automobilismo sportivo, Rael ebbe lo sconvolgente incontro con un essere umano proveniente da un altro pianeta, presso la zona vulcanica del Puy de Lassolas, in Francia. Questi gli diede una nuova, dettagliata spiegazione sulle nostre origini e su come gestire il nostro futuro, il tutto descritto nel libro “Il Messaggio degli Extraterrestri”. Dopo sei incontri consecutivi nello stesso luogo, Rael accettò la missione che gli venne affidata: informare l’umanità di questo rivoluzionario messaggio e preparare la popolazione ad accogliere i nostri Creatori, gli Elohim, senza alcun misticismo e paura, ma come esseri umani coscienti e riconoscenti. Passati alcuni mesi a ponderare questo enorme compito, Rael, dopo aver sofferto di un principio d’ulcera allo stomaco, decise di interrompere definitivamente la sua tanto amata carriera di giornalista sportivo per dedicarsi completamente alla missione affidatagli da Yahweh, l’extraterrestre con cui entrò in contatto. L’anno successivo, decise di scrivere un libro circa la propria esperienza e fu ospite di due tra i più importanti programmi radiotelevisivi francesi, nei quali annunciò un’imminente conferenza. A quella prima conferenza, che si tenne a Parigi il 19 Settembre del 1974, parteciparono più di 2.000 persone. Di lì a poco fondò il MADECH, un’associazione di persone interessate ad aiutarlo nella sua enorme missione e che in seguito diventerà il Movimento Raeliano. Alla fine del 1974, l’organizzazione contava 170 membri. Oggi ce ne sono più di 70.000 in 97 Paesi.

Il 7 Ottobre del 1975, Rael fu protagonista di un secondo incontro nel quale gli vennero date altre informazioni, riportate in un secondo libro anch’esso parte de “Il Messaggio degli Extraterrestri”. Da allora, Rael viaggia in tutto il mondo per tenere conferenze e seminari in ogni continente, riunendo attorno a sé tutti coloro che desiderano accogliere i nostri Creatori.

Egli è l’autore di altri libri come “La meditazione sensuale”, che è una parte fondamentale dei suoi insegnamenti, “La geniocrazia”, in cui sostiene l’idea di una più intelligente gestione del pianeta, nonché “Sì alla Clonazione Umana”, in cui spiega come potremo accedere alla vita eterna ed illustra il meraviglioso futuro che ci attende grazie alla Scienza.

Nel corso degli anni, Rael è stato l’ispiratore di molte azioni, quali: la promozione dell’uso dei preservativi nelle scuole, la promozione della masturbazione, le campagne mondiali a sostegno delle minoranze sotto lo slogan “tollerare le differenze non è sufficiente, dobbiamo amarle”, la richiesta di censura di tutti gli scritti religiosi che non rispettano i Diritti dell’Uomo, il sostegno della clonazione umana attraverso la fondazione di Clonaid, la promozione degli OGM come unica soluzione per nutrire tutti gli esseri umani, la creazione di Clitoraid, un’associazione fondata per aiutare le donne vittime di mutilazioni genitali a ritrovare il piacere attraverso la ricostruzione chirurgica del loro clitoride, l’invito rivolto ai capi tribù africani ad unirsi insieme per fondare gli Stati Uniti d’Africa.

Rael è stato ospite dei più famosi shows televisivi a livello mondiale (tra questi “60 minutes”, “Breakfast with Frost”, “Entertainment tonight”) e dei maggiori programmi d’informazione (CNN, FOX e BBC solo per citarne alcuni). E’ stato inoltre invitato dal Congresso degli Stati Uniti per illustrare ufficialmente la propria posizione nei confronti della scienza ed è stato ospite di molti leaders mondiali, fra i quali il Presidente del Congo Denis Sassou N'Guesso, il primo a riceverlo ufficialmente nel 2000. Conta molte conoscenze fra gli artisti, tra cui lo scrittore francese Michel Houellebecq e Hugh Hefner, fondatore di Playboy.

In ogni cultura sulla Terra si attende la venuta di un Messaggero, sia egli il Maitreya del Buddismo, il Messia ebraico, il Paraclito dei Cristiani o qualsiasi altro nome abbia presso le diverse popolazioni. Questo atteso messaggero, come i precedenti, non soddisferà tutti ma parlerà di ciò che i nostri Creatori si aspettano da noi. Questo è ciò che Rael sta facendo ormai da più di 30 anni, viaggiando senza sosta ed impegnandosi a non possedere nulla, ma a dare tutto per accogliere i nostri Creatori nell’Ambasciata che hanno chiesto venga loro costruita entro l’anno 2035.